EURODEPUTATO
25 MAGGIO ELEZIONI EUROPEE 2014
CIRCOSCRIZIONE ISOLE

Comunità rurali e smart villages

di Renato Soru Team | 3 luglio 2017

La rivoluzione tecnologica ma più in generale gli effetti della globalizzazione hanno, di fatto, relegato le distanze geografiche ad una posizione marginale. L’abbattimento delle barriere spazio-temporali, coadiuvato da interventi pubblici ad hoc, continua ad offrire potenziali opportunità a chi, fino a poco tempo fa, vedeva limitato, a causa del luogo di nascita, il proprio agire umano e professionale, dai naturali confini territoriali. Tuttavia, nel contesto europeo, italiano e sardo in particolare, le comunità rurali vivono un periodo di grave difficoltà. Le proiezioni demografiche certificano la fase avanzata dello spopolamento delle aree interne che comporterà una trasformazione dei Paesi e dell’Europa medesima. Le comunità rurali rappresentano l’autenticità dei luoghi, la loro portata storica, determinando al contempo identità e fattori di diversità…

Tecnologia 5G nell’UE ed effetti sociali positivi

di Renato Soru Team | 9 giugno 2017

Il 5G è la prossima generazione di comunicazione senza fili. La nuova tecnologia dovrebbe essere disponibile nel 2020, consentendo una serie di nuovi servizi innovativi in grado di trasformare settori quali quello manifatturiero, agrario, sanitario, dell’energia e dei trasporti, portandoli nell’era dell’Internet of things. Per realizzare la società europea dei gigabit entro il 2025 la Commissione intende sviluppare reti universali ad altissima capacità e il 5G, al fine di promuovere la competitività globale dell’Europa e la digitalizzazione della sua industria. Anche la connettività ad alta velocità è necessaria per far fronte a una crescente richiesta di traffico Internet da parte dei consumatori, delle imprese e dei dispositivi connessi. La Commissione intende accelerare la diffusione del 5G in Europa in modo…

L’intervista- Soru a Videolina:”Riforma, occasione per l’ aggiornamento dello Statuto Sardo”- VIDEO

di Redazione | 29 novembre 2016

Intervista integrale rilasciata da Renato Soru all’emittente televisiva Videolina e andata in onda il 26.11.2016 nell’ambito della rubrica “Perchè Si, Perchè no”- Referendum Costituzionale del 4 dicembre 2016. Si ringrazia l’emittente Videolina per la concessione del video.

“Aggiornare la Costituzione: una Sardegna nuova”: Carlo Calenda a Cagliari chiude il ciclo di incontri

di Redazione | 29 novembre 2016

Si concluderà il 1 dicembre, a due mesi esatti dal suo inizio,  il ciclo di iniziative referendarie  “Aggiornare la Costituzione: Una Sardegna nuova” promosso dall’Associazione Sardegna Europa per informare i cittadini e spiegare le ragioni del SI alla Riforma Costituzionale. Un viaggio in venti tappe partito da Cagliari il 1 di ottobre e che dopo aver toccato i piccoli e grandi centri dell’isola celebrerà la sua chiusura ancora una volta nella città capoluogo, in un incontro finale al quale parteciperà il Ministro per lo Sviluppo Economico Carlo Calenda. Tanti i protagonisti di questa intensa campagna referendaria: politici dal profilo nazionale come Ettore Rosato, Luigi Zanda, Irene Tinagli, Marco Meloni, Francesco Sanna, Caterina Pes, Renato Soru e molti altri. Ma anche…

Referendum Costituzionale Soru: “La riforma rafforza l’Autonomia Speciale”

di Redazione | 28 novembre 2016

“Oggi in Sardegna siamo davanti al pregiudizio, che è quello che la Riforma costituzionale  metta in dubbio la sopravvivenza dell’Autonomia Speciale. Un timore solo nostro poiché in Italia i protagonisti della campagna del no, da Ainis a D’alema a de Siervo, dicono che la riforma va bocciata proprio perché le regioni a Statuto Speciale vedrebbero  rafforzare la loro autonomia invece che cancellarla”. A spiegarlo è Renato Soru, impegnato nella campagna  per il Si al Referedum del 4 dicembre, che in queste settimane sta promuovendo, insieme all’Associazione Sardegna Europa, un tour di iniziative in 20 tappe che vedrà la sua conclusione il 1 dicembre a Cagliari, con la presenza straordinaria del Ministro Carlo Calenda. “Aggiornare la Costituzione: una Sardegna nuova”.  “Abbiamo…

G+