EURODEPUTATO
25 MAGGIO ELEZIONI EUROPEE 2014
CIRCOSCRIZIONE ISOLE

MIGRANTI, CONTRO GLI EGOISMI DEGLI STATI PIU’ RISORSE PER CHI ACCOGLIE

di Renato Soru | 7 ottobre 2015

Sono offensive e inutili le parole che il Presidente del Consiglio Europeo Donald Tusk ha pronunciato durante la sessione plenaria del Parlamento Europeo a Strasburgo del 6 ottobre. E` incomprensibile la confusione tra le responsabilità dei Paesi da subito contrari alle proposte di accoglienza dei rifugiati, come Ungheria e Slovacchia, e dei Paesi che invece da anni e in solitudine affrontano il fenomeno epocale e inarrestabile della grande migrazione, provvedendo al salvataggio e all’accoglienza dei migranti, come ha fatto l’Italia. E` sbagliato strumentalizzare il dramma di chi scappa dalla guerra per tornare a costruire muri, trasformare l’Europa in una fortezza chiusa nella sua stessa paura o chiedere più di ogni cosa il rafforzamento delle frontiere esterne. Occorre fare un passo…

Migranti e governance economica: il Consiglio europeo davanti alla sfida della coesione

di Renato Soru | 29 giugno 2015

L’accordo sulla redistribuzione dei migranti raggiunto al Consiglio europeo di Bruxelles il 26 giugno non è quanto ci si aspettava, ma è comunque un punto di partenza che sancisce una consapevolezza nuova e irreversibile: la solidarietà e la responsabilità sono principi fondanti della coesione europea. Senza questi due pilastri, non c’è futuro per il progetto comunitario. Per questo l’Europa non si sottrarrà alla redistribuzione di 40 mila migranti dall’Italia e dalla Grecia, già a partire dai prossimi mesi. Ci sono ancora molte diffidenze ed egoismi da superare: i paesi dovranno concordare, tramite i loro ministri degli interni, il numero di migranti da accogliere, secondo una formula che non parla più di meccanismo “obbligatorio” ma che dovrà comunque fissare dei paletti…

G+