Pericle 2014-2020

PROGRAMMA

Pericle 2014-2020

SETTORE

Protezione e Sicurezza

DESCRIZIONE

Il programma prenderà in considerazione gli aspetti transnazionali e pluri-disciplinati della lotta contro la contraffazione monetaria e promuoverà le migliori pratiche adattate alla specificità nazionali di ciascuno Stato membro.
La maggior parte dei progetti finanziati dall’UE sono progetti di collaborazione con almeno 3 organizzazioni diverse provenienti da Stati membri dell’UE o Paesi Candidati (Partenariato internazionale). Per la struttura del partenariato occorre fare riferimento alla singola “call of proposal” (invito a fare proposta). Generalmente sono richiesti 3 partner ma in alcuni casi non è richiesto alcun partenariato.

OBBIETTIVI

L’obiettivo generale del programma è prevenire e combattere la falsificazione e le frodi, migliorando così la competitività dell’economia europea e assicurando la sostenibilità delle finanze pubbliche.
L’obiettivo specifico del programma è di proteggere le banconote e le monete in euro contro la contraffazione e le relative frodi, sostenendo e integrando le iniziative avviate dagli Stati membri e assistendo le competenti autorità nazionali ed europee nei loro sforzi per sviluppare, tra di loro e con la Commissione europea, una stretta e regolare cooperazione, anche con i paesi terzi e le organizzazioni internazionali.

AZIONI

Il programma prende in considerazione gli aspetti transnazionali e pluridisciplinari della lotta contro la contraffazione monetaria e promuove le migliori prassi adattate alle specificità nazionali di ciascuno Stato membro e fornisce sostegno finanziario alle seguenti azioni:
I. Lo scambio e la diffusione d’informazioni, in particolare attraverso l’organizzazione di laboratori, riunioni e seminari, tra cui la formazione, tirocini mirati e scambi di personale delle autorità nazionali competenti e altre azioni analoghe.

Lo scambio d’informazioni verte, tra l’altro, su quanto segue:
a) Le metodologie di controllo e di analisi dell’impatto economico e finanziario della contraffazione monetaria;
Bollettino UE N° 67 – Edizione Maggio 2014
16 Parma in Europa Square de Meuûs 38/40 B- 1000 Bruxelles

b) Il funzionamento delle banche dati e dei sistemi di allarme rapido;

c) L’utilizzo di strumenti d’individuazione attraverso, in particolare, applicazioni informatiche;

d) I metodi d’inchiesta e d’indagine;

e) L’assistenza scientifica, in particolare banche dati scientifiche e vigilanza tecnologica/monitoraggio dei nuovi sviluppi;

f) La protezione dell’euro all’esterno dell’Unione ed azioni di ricerca;

g) La messa a disposizione di competenze operative specialistiche

L’assistenza tecnica, scientifica e operativa che risulti necessaria nell’ambito del programma, in particolare:

– Qualsiasi misura adeguata che consenta di costituire a livello di Unione strumenti pedagogici, quali manuali della legislazione UE, bollettini d’informazione, manuali pratici, glossari e lessici, basi di dati, in particolare in materia di assistenza scientifica o sorveglianza tecnologica, o applicazioni informatiche di supporto quali i software;

– Realizzazione di studi pertinenti aventi un interesse pluridisciplinare e transnazionale;

– Sviluppo di strumenti e metodi di sostegno tecnico alle azioni d’individuazione a livello UE;

– Assistenza finanziaria per la cooperazione nelle operazioni che coinvolgono almeno due Stati quando essa non sia fornita da altri programmi delle istituzioni e degli organismi europei.

BENEFICIARI

– Istituto di Ricerca
– Persona fisica
Nello specifico, il programma è finalizzato alla partecipazione dei seguenti gruppi:
– Il personale delle agenzie competenti nell’individuazione e nella lotta contro la contraffazione monetaria (in particolare le forze di polizia e le amministrazioni finanziarie in funzione delle varie competenze sul piano nazionale);

– Il personale dei servizi d’informazione;
Bollettino UE N° 67 – Edizione Maggio 2014
15 Parma in Europa Square de Meuûs 38/40 B- 1000 Bruxelles

– I rappresentanti delle banche centrali nazionali, delle zecche, delle banche commerciali e degli altri intermediari finanziari, in particolare per quanto riguarda gli obblighi degli istituti finanziari;

– I magistrati, gli avvocati e i membri dell’ordine giudiziario specializzati in questo settore;

– Qualsiasi altro gruppo di specialisti interessato, quali le camere di commercio e dell’industria o qualsiasi struttura in grado di raggiungere piccole e medie imprese, commercianti e corrieri.

Le azioni previste dal programma possono essere organizzate congiuntamente dalla Commissione e da altri partner con le competenze richieste, quali:
– Le banche centrali nazionali e la Banca centrale europea (BCE);

– I Centri di analisi nazionali (CAN) e i Centri nazionali di analisi delle monete (CNAC);

– Il Centro tecnico-scientifico europeo (CTSE) e le zecche;

– Europol, Eurojust e Interpol;

– Gli uffici centrali nazionali per la lotta contro la contraffazione monetaria di cui all’articolo 12 della convenzione internazionale per la repressione del falso nummario firmata a Ginevra il 20 aprile 1929, nonché gli altri servizi specializzati nella prevenzione, individuazione e contrasto della contraffazione monetaria;

– Le strutture specializzate in materia di tecnica di reprografia e di autentificazione, gli stampatori e incisori;

– Organismi diversi da quelli di cui alle lettere da a) a f) in possesso di conoscenze tecniche particolari, inclusi, se del caso, organismi di paesi terzi e, in particolare, di paesi aderenti e di paesi candidati all’adesione; e

– Gli enti privati che abbiano sviluppato e dimostrato conoscenze tecniche e le squadre specializzate nell’individuazione di banconote e monete contraffatte.

AREE GEOGRAFICHE COINVOLTE

Gli Stati membri che hanno adottato l’euro come moneta unica.

BUDGET

Sovvenzioni volte a finanziare l’acquisto delle attrezzature che saranno utilizzate dalle autorità specializzate nella lotta alla contraffazione monetaria per la protezione dell’euro contro la contraffazione monetaria.
L’assistenza finanziaria è erogata sotto forma di:
– Sovvenzioni; o
– Appalti pubblici.

L’acquisto di attrezzature non costituisce l’unica componente della convenzione di sovvenzione.
Il tasso di cofinanziamento per le sovvenzioni concesse nell’ambito del programma non supera il 75% dei costi ammissibili. In casi eccezionali e debitamente giustificati, definiti nei programmi di lavoro annuali il tasso, di cofinanziamento non supera il 90 % dei costi ammissibili. Bollettino UE N° 67 – Edizione Maggio 2014
17 Parma in Europa Square de Meuûs 38/40 B- 1000 Bruxelles

Quando le azioni ammissibili sono organizzate congiuntamente dalla Commissione e da BCE, Eurojust, Europol o Interpol, le spese relative all’organizzazione sono ripartite tra loro. Ciascuno di essi, in ogni caso, si fa carico delle spese di viaggio e di soggiorno dei propri partecipanti

SITO WEB E DOCUMENTAZIONE UTILE

Sito ufficiale OLAF (European Anti-Fraud Office):
http://ec.europa.eu/anti_fraud/olaf-and-you/funding/index_en.htm

http://ec.europa.eu/anti_fraud/index_en.htm

Categorie: Impresa,Persona fisica,Programmi e Opportunità,Pubb. Amm.,Università/Istituto di ricerca/Fondazione

Tags:

I commenti sono chiusi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi