EURODEPUTATO
25 MAGGIO ELEZIONI EUROPEE 2014
CIRCOSCRIZIONE ISOLE

Security Financial Transactions, il Parlamento Europeo approva la nuova normativa

di Redazione | 29 ottobre 2015

Strasburgo, 29.09.2015- L’approvazione oggi a Strasburgo del nuovo testo sulle operazioni di finanziamento tramite titoli, meglio note come Security Financial Transactions, segna il punto di arrivo di un lavoro che mi ha visto impegnato in oltre un anno e mezzo di intenso lavoro in qualità di relatore. La nuova legislazione rappresenta il punto di incontro fra due obbiettivi principali: favorire un mercato efficiente e liquido per le operazioni di finanziamento tramite titoli in un quadro di regole chiare e trasparenti in grado di prevenire rischi sistemici del mercato finanziario.
La crisi scoppiata nel 2007 negli Stati Uniti e poi rapidamente trasmessa all’Europa ha evidenziato non soltanto l’interdipendenza del sistema bancario mondiale, ma anche come fossero tantissime le connessioni tra il sistema bancario tradizionale e il cosiddetto sistema bancario ombra, un insieme di entità che pur svolgendo funzioni simili a quelle tradizionalmente svolte dalle banche, lo fanno al di fuori delle regole a cui gli istituti di credito sono soggetti. Un sistema che si stima abbia toccato nel 2011 un valore di 51 mila miliardi, ovvero 4 volte il Pil dell’UE, ma fortemente indebitato e quindi potenzialmente a rischio. Le operazioni di finanziamento tramite titoli rappresentano una fetta importante di questo mercato, ecco perché è importante aver portato a termine con successo la loro regolamentazione.
Accogliendo le raccomandazioni del Financial Stability Board e della Commissione Europea, il nuovo testo legislativo disciplina tre aspetti principali: anzitutto richiede che tutte le transazioni siano segnalate a un data-base centrale: ciò contribuisce a individuare le dimensioni e il legame tra il livello dello shadow banking e il sistema finanziario tradizionale; in secondo luogo garantisce maggior trasparenza e sicurezza dei fondi di investimenti impegnati in questo mercato; infine migliora la regolamentazione delle operazioni di riuso, o “reipotecation” dei titoli.
G+