EURODEPUTATO
25 MAGGIO ELEZIONI EUROPEE 2014
CIRCOSCRIZIONE ISOLE

Commissione Europea, finanziati 200 milioni col programma Italia-Francia marittimo 2014-2020

di Redazione | 17 giugno 2015

  La Commissione europea ha adottato oggi il programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia Marittimo per gli anni 2014-2020: si tratta di un investimento che ha come obiettivi principali quelli di promuovere la competitività delle imprese, valorizzare le risorse naturali e culturali anche attraverso la gestione dei rischi idrogeologici, migliorare la connessione dei territori e la sostenibilità delle attività portuale, e aumentare le opportunità d’impiego e d’inserimento lavorativo. L’area coperta dal programma è quella dell’alto tirrenico e comprende la Corsica, la Sardegna, la Liguria, le province della costa toscana e i dipartimenti francesi delle Alpi-Marittime e del Var, situati in Provence-Alpes-Côte d’Azur (PACA). I risultati attesi sono rilevanti: 1.000 imprese riceveranno un supporto per le loro attività legate alla crescita ‘blu’…

Actions to Flexible Thinking

di Redazione | 16 giugno 2015

If focus more in your function, you want to feel tranquil and have the teacher recognize you more you’ll need to plan school greater. Missing any product university of california personal statement help really can slow you as well as the type down at times. You do not wish to be the bitter apple in aclass. This article will provide you with on how-to prepare for school, some tips. Keep reading. You should buy your textbooks (many universities) immediately after you’ve your first class. to what your trainer says concerning the publications that are selected listen you will must buy. [ 12 ] like a calming massage, get bouquets yourself, or perhaps a specific gift.Some guides maybe recommended although some…

Vademecum fondi europei- Dipartimento PD per i Fondi Europei e Mezzogiorno

di Redazione | 10 giugno 2015

Conoscere a fondo il complesso meccanismo dei fondi comunitari è essenziale per una buona programmazione, capace di declinare sui territori i massimi benefici derivanti dall’impiego delle risorse. Questo Vademecum, elaborato dal Dipartimento PD per i Fondi Europei e il Mezzogiorno, vuole essere una guida ed un agile strumento conoscitivo capace di orientare al meglio l’utilizzo dei fondi ed ottimizzare la loro spesa, senza ritardi e inefficienze. La politica di coesione 2014-2020 introduce importanti cambiamenti, quali un coordinamento rafforzato della programmazione dei quattro fondi comunitari collegati al Quadro Strategico Comune. Il vademecum serve anche a focalizzare l’attenzione su alcune novità che L’Unione Europea introduce rispetto alle programmazioni passate. Una di queste è tutta una serie di indicatori da seguire e di…

Riforme, nel dibattito europeo si riaffaccia il tema del completamento dell’Unione.

di Renato Soru | 6 giugno 2015

Nei giorni scorsi è apparsa su diversi quotidiani europei una lettera firmata dal Vice- Cancelliere Tedesco Sigmar Gabriel e dal Ministro dell’Economia Francese Emmanuel Macron. La lettera, che ha avuto una vasta eco sui giornali Europei ed in misura minore anche in Italia, è di grande interesse per almeno un paio di motivi. In primo luogo i contenuti: Gabriel e Macron riaprono un tema delicato come quello sul futuro dell’Eurozona e dell’intera Unione in un momento in cui il progetto Europeo sembra aver perso slancio, stretto fra la pressione della crisi greca e l’avanzata dei vari populismi. I due Ministri riprendono un’analisi già sviluppata qualche anno fa dall’Eiffel Group in Francia e dal Glienicker Group in Germania: è il mancato…

Una ripartenza per l’Europa: la strada per contrastare la disgregazione del progetto comunitario

di Renato Soru | 26 maggio 2015

La crisi del debito greco così come i segnali che arrivano da Inghilterra, Spagna e Polonia danno un chiaro avvertimento: l’Unione deve cambiare e rilanciare il suo progetto, altrimenti sarà consegnata alla storia come un esperimento fallito. “When in trouble, go big”, dicono gli americani: quando sei nei guai, rilancia. La situazione attuale è il risultato del mancato completamento dell’Unione, perciò per svoltare non serve meno Europa, ma un’ Europa migliore, più forte e più solidale. Per questo la crisi greca va governata ricercando con forza una soluzione condivisa perché le conseguenze di un eventuale default di Atene riguardano tutti gli Stati membri, nessuno escluso. Soprattutto l’Italia non può permettersi di sottovalutare i rischi: subito dopo il crollo di Atene…

Immigrazione, più cooperazione per i diritti umani nel Mediterraneo

di Renato Soru | 20 maggio 2015

Alcuni giorni fa a Lisbona, nella due giorni dell’Assemblea Parlamentare dell’Unione per il Mediterraneo, si è discusso di come approfondire la collaborazione euromediterranea, attraverso il dialogo sulla stabilità, la sicurezza, la crescita e lo sviluppo. Un focus specifico è stato dedicato al tema dell’immigrazione, dell’asilo e dei diritti umani nell’area Mediterranea. Durante la sessione plenaria finale è stata adottata una raccomandazione di cui mi sono occupato con particolare cura in veste di presidente della Commissione Politica, Sicurezza e Diritti Umani dell’Assemblea, e che mi auguro possa contribuire al dibattito generale in corso in queste stesse ore al Parlamento europeo, dove si affronta il tema dell’Agenda per l’Immigrazione. Come già stabilito nell’Agenda, anche il documento di Lisbona chiede un In pratica…

Accesso, armonizzazione, innovazione, crescita: la roadmap europea per il Mercato unico digitale

di Renato Soru | 7 maggio 2015

“Attraverso la creazione di un mercato unico digitale, possiamo generare fino a 250 Miliardi di Euro di crescita addizionale in Europa nel corso dei prossimi 5 anni, creando quindi centinaia di migliaia di nuovi posti di lavoro, in particolare per i più giovani, ed una vibrante società della conoscenza”- Jean-Claude Juncker Da queste parole del Presidente della Commissione Jean-Claude Juncker, pronunciate già lo scorso 15 Luglio alla vigilia della sua nomina e dell’insediamento della nuova Commissione Europea, trae origine la Strategia Europea per il Mercato Unico Digitale, presentata nella giornata di ieri da Andrus Ansip, Vice-Presidente della CE con delega appunto al mercato unico digitale. La strategia è basata su tre pilastri principali: -Migliorare l’accesso ai servizi e beni digitali…

Gli oggetti dei migranti nell’aula di Strasburgo. Soru: “Il loro naufragio è il naufragio dell’Europa”

di Redazione | 30 aprile 2015

“Je suis un migrant”. Sono un migrante. Siamo tutti migranti, almeno per un giorno. Nella plenaria del Parlamento UE a Strasburgo, riunita il 29 aprile dopo il Consiglio Straordinario europeo per discutere l’emergenza migranti e le possibili vie d’uscita, i parlamentari del gruppo S&D hanno voluto partecipare con un gesto simbolico alla tragedia del Mediterraneo. Hanno indossato spille, esibito cartelli con  la scritta “Je suis un migrant”, mostrato oggetti appartenuti ai naufraghi del Canale di Sicilia. Un’iniziativa di grande impatto emotivo, fortemente voluta dagli eurodeputati  PD Renato Soru e Cècile Kyenge,  insieme a tutta la delegazione italiana del Partito democratico. Soru e Kyenge sono anche i promotori della mostra nell’Espace Main Hall di Strasburgo dove hanno trovato accoglienza temporanea gli oggetti dei migranti, e dove,…

Migranti, discussione in Parlamento a Strasburgo. Siamo tutti migranti, almeno per un giorno

di Renato Soru | 29 aprile 2015

Oggi siamo tutti migranti, almeno per un giorno. Oggi siamo i padri, i figli, gli uomini e le donne che muoiono nel Mediterraneo. A Strasburgo, nella seduta plenaria del Parlamento Europeo del 29 aprile, abbiamo voluto rendere omaggio ai senza diritti e senza speranza che per sfuggire alla disperazione nella loro terra rischiano la vita nelle traversate impossibili, gestite da trafficanti senza scrupoli. Abbiamo voluto che le vittime del mare fossero simbolicamente con noi, dentro l’aula del Parlamento, con quello che si portavano dietro quando sono partite: zaini, documenti, qualche indumento. Speriamo in questo modo di aver contribuito ad una presa di coscienza collettiva. Il loro naufragio è il nostro naufragio. L’Europa non volti più lo sguardo dall’altra parte

Emergenza migranti, Soru: “Bene aumento di fondi, ma all’Europa serve più coraggio”

di paolapintus | 24 aprile 2015

“Bene l’aumento di fondi per le operazioni nel Mediterraneo. Ma occorre più coraggio e più solidarietà nella strategia europea davanti a un fenomeno epocale di migrazione dal sud del mondo”. Così l’eurodeputato PD Renato Soru  dopo la conclusione del Consiglio Europeo straordinario che ieri a Bruxelles ha stabilito di triplicare i fondi destinati a Triton e Poseidon senza però modificarne il mandato. Soru, che era stato ispiratore, insieme alla capodelegazione Patrizia Toia, di un’iniziativa degli eurodeputati PD a Catania subito dopo la tragedia del 19 aprile, ribadisce anche la necessità di rafforzare la solidarietà interna dell’UE in tema di accoglienza: “Bisogna abbattere subito il muro di Dublino”. L’eurodeputato sardo richiama i contenuti della lettera firmata a Catania ed indirizzata al…

G+