Come accedere ai finanziamenti diretti europei

I “Finanziamenti diretti” emanati, gestiti e controllati direttamente dalla Commissione europea di Bruxelles, sono conosciuti anche come “Programmi comunitari” attraverso i loro acronimi (Life +, CIP –Eco Innovation, 7PQ, ecc.) e sono destinati a finanziare progetti riguardanti diversi settori (ambiente, ricerca e sviluppo tecnologico, innovazione , ecc.)

I finanziamenti diretti non sono da considerarsi “residuali”, ossia avanzi dei Fondi strutturali ma vere potenzialità create a sostegno delle varie politiche comunitarie che, se sfruttate a pieno possono far raggiungere vantaggi economici, da una parte e notevoli incrementi delle conoscenze, dall’altra. La loro natura non prevede la possibilità di realizzare investimenti in opere a carattere strutturale (se non in casi specifici e importi limitati) o in attività a livello nazionale o locale le quali ricadono in gran parte nelle competenze dei Fondi strutturali. Permette invece, attraverso la costituzione di partnenariati tra enti, imprese e associazioni, sia pubblici che privati in Stati membri diversi, di attuare progetti di elevato interesse innovativo, incentivando la collaborazione e coordinando gli sforzi sulla base del principio della sussidiarietà.

Tutti i “Programmi comunitari in via diretta” erogano le proprie risorse mediante due modalità precise e distinte . Mentre la prima modalità (call for proposal) prevede che il progetto debba essere presentato mediante un partenariato (almeno tre partner provenienti da diversi Stati membri) e seguendo una serie di linee guida molto precise a complesse, la seconda modalità (call for tender) prevede l’assegnazione dei finanziamenti in modo molto più snello e semplice. Questa seconda metodologia è poco conosciuta e utilizzata, tanto che spesso i call for tender vengono annullati per mancanza di proposte.
Le seguenti domande possono aiutare il soggetto interessato nella scelta tra le due distinte modalità:

SONO ALLA RICERCA DI FONDI PER FINANZIARE UN PROGETTO SPECIFICO E INNOVATIVO CHE HA UNA DIMENSIONE EUROPEA?
Devo identificare il settore e quindi il programma correlato e aspettare la pubblicazione dell’ “invito a presentare progetti” (CALL FOR PROPOSAL)

SONO ALLA RICERCA DI OPPORTUNITA’ DI MERCATO PER VENDERE MIEI SERVIZI O PRODOTTI?
Devo identificare il settore e quindi il programma correlato e aspettare la pubblicazione del “bando di gara d’appalto” (CALL FOR TENDER)

Le piccole e medie imprese sono tra i soggetti che a pieno titolo possono presentare progetti per ottenere ” finanziamenti diretti” alla Commissione di Bruxelles . I contributi vengono accordati sempre a fondo perduto e coprono percentuali che in media sono pari al 50% del costo del progetto; i massimali di finanziamento sono generalmente riportati negli inviti a presentare proposte. La parte del budget non coperta dal sostegno UE deve quindi necessariamente essere cofinanziata dai partners del progetto stesso.
Per partecipare alle opportunità offerte dall’UE è necessario:
-in primo luogo, conoscere e informarsi sui programmi e sulle misure adottate e su tutti gli aspetti legati alla concessione dei contributi comunitari.
-in secondo luogo, individuare gli inviti o i bandi (callfor proprosal o call for tender) che la Commissione europea rende pubblici per qualsiasi suo intervento finanziario.

( Fonte: Sole 24 Ore- Consulta qui)

Categorie: Notizie sui bandi,Programmi e Opportunità

Tags: ,

I commenti sono chiusi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi