EURODEPUTATO
25 MAGGIO ELEZIONI EUROPEE 2014
CIRCOSCRIZIONE ISOLE

Bandi europei: approcci eco-innovativi per l’economia circolare e fondi per il turismo

di Renato Soru Team | 17 maggio 2017

Per economia circolare si intende un sistema economico pensato in modo da potersi rigenerare da solo, nel quale i flussi di materiali sono di due tipi: quelli biologici, in grado di essere reintegrati nella biosfera, e quelli tecnici, destinati ad essere rivalorizzati senza entrare nella biosfera. Dal punto di vista dell’efficienza delle risorse, importanti risultati possono essere raggiunti sostituendo modelli economici lineari con attuali modelli circolari di produzione e consumo, i quali porteranno, allo stesso tempo, ad una sostanziale riduzione delle emissioni di gas serra. Per questi motivi l’Unione Europea ha a cuore il successo dei modelli di economia circolare, che dipenderà dall’adozione di un approccio sistemico per l’eco-innovazione che comprenda catene di valore e di fornitura nella loro interezza…

Unione, inclusione e innovazione: ecco le parole d’ordine per i bandi europei 2017

di Renato Soru Team | 6 aprile 2017

Nell’agenda 2017 le opportunità legate ai fondi europei sono costruite su tre pilastri portanti: unione, inclusione e innovazione. Unione intesa con il concetto di cultura, che vede come suo strumento l’arte, con programmi mirati a stimolare un’ampia distribuzione transnazionale di film europei non nazionali recenti, incoraggiando i distributori cinematografici a investire nella promozione e nell’adeguata distribuzione di tali opere. Una possibilità e un invito a presentare proposte per accrescere la capacità dei produttori del settore audiovisivo di sviluppare opere audiovisive europee con potenziale di circolazione sia all’interno che al di fuori dell’UE, e agevolare le co-produzioni europee e internazionali. Ma non solo, la Commissione Ue intende finanziare 13 piattaforme con una copertura equilibrata fra i diversi settori culturali e creativi. E’…

Brexit e integrazione europea

di Renato Soru Team | 6 aprile 2017

Lo scorso 29 marzo il Regno Unito ha presentato ufficialmente la richiesta di attivazione del famigerato articolo 50 del Trattato dell’Unione Europea, dando il via al processo che, nel giro di due anni, porterà alla separazione di Gran Bretagna e Irlanda del Nord dal resto dell’Unione. È fuori discussione che si tratti di un evento di portata storica, le cui conseguenze, difficili da definire in anticipo, avranno comunque un impatto economico, politico e sociale grave e decisamente importante. Tuttavia, la Brexit può rappresentare un’opportunità per rafforzare i valori che sessant’anni fa hanno spinto i padri fondatori dell’Europa a firmare i Trattati di Roma e che sembrano attualmente indeboliti dalla crescita di movimenti populisti che, soffiando sul malessere sociale generato dalla…

Diritti, cultura, impresa, turismo, ricerca: i nuovi bandi UE del 2017

di Renato Soru Team | 6 febbraio 2017

Stimolare la cultura dell’integrazione e del rispetto, finanziare le attività di educazione e sensibilizzazione contro la violenza di genere oppureforme specifiche, come la mutilazione genitale femminile, i matrimoni forzati o particolari gruppi sociali vulnerabili alla violenza, come la comunità LGBTI, le minoranze etniche o religiose, i migranti, ecc. E’ questa la finalità del bando volto a prevenire le violenze di genere, indirizzato a ragazzi e ragazze dei paesi europei attraverso campagne, manifestazioni, workshop, da un lato; dall’altro capacity-building e formazione per i professionisti e i volontari coinvolti nelle attività educative miranti a contrastare ogni forma di violenza di genere. Il bando si rivolge a enti pubblici, organizzazioni private,  organizzazioni internazionali e scade l’8 di marzo. Le attività possono essere realizzate in…

G+